EMANUELE ALDROVANDI


Emanuele Aldrovandi (Reggio Emilia, 1985), laureato in Lettere e Filosofia a Bologna e diplomato alla Scuola di Teatro Paolo Grassi di Milano,è uno dei giovani autori teatrali italiani più premiati e rappresentati. Ha scritto vari testi fra cui Felicità, (Premio Nazionale Luigi Pirandello 2012), Homicide House(Premio Riccione – Tondelli 2013), Il Generale (Premio Fersen 2013), Farfalle (Premio Hystrio 2015 e Mario Fratti Award 2016), Scusate se non siamo morti in mare (Finalista al Premio Scenario 2015 e al Premio Riccione 2015), Allarmi! (Finalista al Premio Testori 2016) e Isabel Green. Ha collaborato con alcuni dei principali teatri italiani ed è stato invitato a vari festival internazionali. Si è occupato di adattamenti e drammaturgie collettive, ha tradotto dall’inglese testi come Trainspotting e Il curioso caso del cane ucciso a mezzanotte e ha collaborato con l’Opera di Pechino a un progetto sull’Otello di Shakespeare. Affianca da anni al lavoro di autore anche quello di insegnante di scrittura e dal 2018 tiene un corso di drammaturgia alla Scuola di Teatro Paolo Grassi. Si è occupato di progetti site-specific come le visite spettacolo “Nel gran teatro della città” organizzate a Bologna e Modena da ERT – Emilia Romagna Teatro o la scrittura di testi per l’evento “Musei a Cielo aperto” organizzato al Cimitero Monumentale di Milano in occasione dell’EXPO. Ha ideato e curato progetti multimediali come la mostra Rossini Experiencein collaborazione con i Musei Civici di Pesaro e nel 2018 ha scritto e diretto il suo primo cortometraggio. I suoi testi sono pubblicati e tradotti in inglese, francese, tedesco, spagnolo, catalano, polacco e sloveno.