Sabato 19 settembre


ore 18.30 | Chiostro Nina Vinchi
CARAVANSARAY SELINUNTE SAN SIRO. Un progetto di drammaturgia partecipata per la rigenerazione di spazi urbani periferici


ore 20.30 | Piccolo Teatro Grassi

TADDRARITE
scritto e diretto da Luana Rondinelli
con Donatella Finocchiaro, Claudia Potenza, Antonia Truppo
aiuto regia Silvia Bello | musiche Ottoni Animati e Roberta Prestigiacomo | tecnico luci Alberto Tizzone | costumi Francesca Di Giuliano | organizzazione Marcella Santomassimo | amministrazione Sabrina Competiello
produzione Pierfrancesco Pisani e Isabella Borettini per Infinito Teatro, Argot Produzioni
premio Afrodite per il teatro 

Una notte per svelare ciò che non era mai stato detto. Tre sorelle vegliano, come nelle vecchie tradizioni siciliane, il marito morto della sorella minore. Il velo del silenzio e delle bugie viene squarciato da un vortice di confessioni e dall’esplosione di emozioni, in un chiacchiericcio di musicalità e pungente ironia le donne vengono trascinate in un’atmosfera surreale. Grottesca e ilare è la visione drammatica della vita di queste donne, in cui si ride e si sorride, e si ha il coraggio di affrontare con sarcasmo le violenze che non avevano mai osato confessare.
Passata la lunga notte, l’anima del defunto, secondo tradizione, ha finalmente lasciato la casa.
Il nuovo silenzio che avvolge le tre sorelle è ora intessuto di forza, di voglia di reagire e combattere perché ogni donna non dovrà nascondersi e nascondere più.

Luana Rondinelli è attrice, drammaturga e regista. Nel 2011 fonda la compagnia Accura Teatro ed è aut-attrice e regista di Taddrarite, pièce contro la violenza sulle donne (premio della critica Etica in Atto 2013, miglior spettacolo e drammaturgia Roma Fringe Festival 2014). Nel 2015 lo spettacolo viene rappresentato al all’In Scena! Italian Theater Festival 2015 di New York e nel 2016 al San Diego International Fringe Festival 2016. Scrive inoltre Giacominazza (miglior scrittura originale al festival Teatri Riflessi di Catania, 2013) e A testa sutta (Premio Fersen alla drammaturgia 2016). Nel 2018 debutta con Penelope – L’Odissea è fimmina (Premio Anima Mundi 2018 alla drammaturgia femminile) delle Dionisiache del Calatafimi Segesta Festival.